Ricerca Avviata

Primo Premio Nazionale Concorso "I giovani ricordano la Shoah" - Viaggio della Memoria

Pubblicato in data: 28 gen 2024
Ultima Revisione in data: 28 gen 2024

Viaggio della Memoria, 1° premio del concorso “I giovani ricordano la Shoah”.

Studentesse e Studenti della classe 5°B hanno partecipato al "Viaggio della Memoria" organizzato dal Ministero dell'Istruzione e del Merito, visitando i luoghi della Memoria di Cracovia e Auschwitz-Birkenau con le professoresse Anna Maria Benvenuti, Michela Festino, Rosa Morgese e Maria Maddalena Pascucci.

Viaggio ad Auschwitz

Viaggio ad Auschwitz
Sono ancora frastornati, hanno vissuto un'esperienza profonda, spiazzante, inimmaginabile; è necessario che la metabolizzino… ascolteremo più avanti dalle loro labbra racconti, stati d’animo, emozioni e pensieri che li hanno accompagnati in quelle ore.

Viaggio ad Auschwitz

Viaggio ad Auschwitz
Il programma, fittissimo di impegni, ha spinto i nostri ragazzi a beneficiare al massimo del tempo a disposizione; hanno avuto l'occasione di conoscere le sorelle Andra e Tati Bucci, italiane di origine ebraica, deportate a Birkenau, sopravvissute per una serie di fortuite coincidenze. E con loro hanno intessuto un dialogo profondo e intimo. Hanno visitato il centro storico di Cracovia, il quartiere ebraico di Kazimier, la Sinagoga e la Piazza delle Sedie, supportati dal professor Bienati, ricercatore e docente di storia che ha offerto un prezioso contributo. Il giorno seguente il campo di sterminio di Birkenau alla presenza del Ministro dell’Istruzione Valditara e delle sorelle Andra e Tita Bucci. Poi il gigantesco campo di concentramento di Auschwitz.
La sera prima della partenza i nostri giovani hanno contribuito ad ampliare lo scrigno della memoria con pensieri, disegni, parole, immagini; e sono stati i protagonisti di interviste da parte di TV italiane e straniere. Hanno saputo affrontare questo momento intenso ed impegnativo con grande maturità, catapultati in una realtà molto lontana dalle loro vite; consapevoli di trovarsi di fronte alla testimonianza dell’orrore più grande della storia del Novecento. Auschwitz trasmette un messaggio potente: non è stato soltanto lo sterminio sistematico degli ebrei d’Europa, risultato dell’attuazione di un’aberrante teoria razzista, ma è qualcosa che trascende la storia e parla direttamente a tutti noi, proprio nel mondo in cui viviamo, perché in quel luogo, come scrive Cywiński, "l’Europa perse sé stessa".
Auschwitz è un monito che viene dal passato e il suo messaggio, per quanto complesso e doloroso, è più che mai necessario per pensare al futuro. Non dovrebbe più essere soltanto un'icona del Male, ma un prisma attraverso il quale vedere l'Europa e la sua storia: uno strumento per prepararsi ad agire nel mondo di oggi e di quello a venire, con rispetto, responsabilità e libertà.
Le ragazze e i ragazzi vincitori del concorso hanno proseguito il loro viaggio a Roma, con la prof.ssa Annamaria Benvenuti e la Dirigente Scolastica Serena Perugini. Venerdì 26 gennaio 2024 hanno partecipato alla cerimonia commemorativa del concorso “Il viaggio della Memoria”, che si è svolta presso il Palazzo del Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara. Le ragazze ed i ragazzi del nostro Istituto hanno donato il libretto che documenta l’importante percorso realizzato e che contiene immagini emozionanti ed evocative. Nell'opera è stata espressamente lodata (come recita la pergamena ricevuta) “l’idea di raccontare in immagini stralci del primo capitolo Il Viaggio, tratto da Se questo è un uomo di Primo Levi, attraverso un lavoro, quale manifestazione sia di attività collegiale sia dell’espressività del singolo, che ha restituito immagini non retoriche frutto di uno studio e di un’attenta riflessione. Emerge la conoscenza storica acquisita degli eventi e la partecipazione emotiva ai fatti conosciuti.”

Premiazione

Premiazione
L’evento è stato trasmesso in diretta nelle reti RAI e si è svolto in presenza delle autorità dello Stato e di altre scuole. Per il nostro liceo lo studente Matteo Lattanzio di 5°B ha rivolto al testimone Sami Modiano una domanda che tutti noi ci auguriamo venga ascoltata: “Secondo lei i giovani sono interessati e pronti ad accogliere la fiaccola della memoria?”

Domanda
Ancora un’altra celebrazione: martedì 30 gennaio una delegazione della classe 5°B parteciperà alla premiazione presso il Consiglio Regionale delle Marche, al cospetto del Presidente della Regione Francesco Acquaroli e del Dirigente dell’Ufficio Scolastico delle Marche Donatella D’Amico. Ed essi racconteranno l’esperienza forte e potente appena vissuta.

Foto di gruppo

Sorgente di vita (Puntata del 28/01/2024) 

Trassmissione della RAI che documenta il "Viaggio della Memoria" delle ragazze e dei ragazzi del nostro Istituto, che hanno vinto il concorso "I giovani ricordano la Shoah", indetto dal Ministero dell'Istruzione e del Merito in collaborazione con l'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Premiazione dei vincitori del concorso nazionale "I giovani ricordano la Shoah"

(Link al canale You Tube della Presidenza della Repubblica Italiana Quirinale)